Arredare la zona living con uno stile moderno

L’arredamento moderno che tutti sognano può essere a portata di mano. Lo stile che impazza negli ultimi anni è un mix tra il moderno e l’industrial, mantenendo però toni eleganti e raffinati.

Il principale problema che ci poniamo quando dobbiamo arredare un ambiente è capire quanto spazio abbiamo a disposizione: pensare in grande avendo disponibilità metriche limitate può rappresentare un problema per quanto riguarda il risultato finale.

Che fare allora?

Il bravo Interior Design studia un progetto prima di realizzarlo

Noi di BF analizziamo le piantine dei nostri clienti per creare una soluzione su misura. In particolare, per quanto riguarda il soggiorno moderno, optiamo sempre per:

$1-        scegliere complementi d’arredo funzionali,

$1-        linee essenziali,

$1-        mobili poco ingombranti

$1-        eventuali rifacimenti strutturali della stanza per dare maggiore agio alla vita quotidiana, riorganizzando l’ambiente in funzione dell’esigenza del cliente.

Quest’ultima fase è molto importante perché permette di ottenere, come effetto correlato, oltre ad un miglioramento pratico anche quello estetico.

E lo stile moderno da cosa è composto?

Partiamo dalle pareti: il colore deve essere legato al must del momento. Se non volete cambiare pantone ogni anno, optate per un colore neutro, e compensate con altri metodi, ad esempio le pareti attrezzate. Cosa sono le pareti attrezzate? Semplice: madie, mobiletti, tavolini, vengono ancorati direttamente alla parete procurando giochi di vuoti e pieni che armonizzano il salotto.

Optate sempre per librerie indipendenti, dalle linee minimal e raffinate. Il colore varia in base alle pareti o al resto del mobilio che intendete disporre all’interno del vostro living.

Capitolo madie: se la parete attrezzata non basta, compensate con una madia elegante, dai colori laccati od opachi ma senza disegni sopra di essi: la pulizia delle linee è fondamentare per mantenere la modernità nell’ambiente.

Tavoli e tavoloni devono avere la stessa matrici di appartenenza: che siano in legno o in ferro, la base deve essere essenziale, pulita ed elegante. NO a vecchi tavoli classici o troppo stravaganti.

Anche il divano rispecchia i canoni sopra elencati: il colore richiamerà quello delle pareti, potrà essere in tessuto o in pelle, ma la linea deve essere minimalista.

L’unico tocco stravagante concesso è quello delle poltrone: colorate o dei designer più stravaganti, sono ben accette per spezzare l’ambiente restituendo un tocco unico.

Chi può scegliere lo stile moderno

Lo stile moderno è particolarmente adatto alle persone razionali e ben organizzate, che non necessitano di grandi cose ma le stesse devono essere funzionali e adatte a rispondere a qualsiasi esigenza. Le persone che ottimizzano ogni cosa che passa sotto il loro controllo sceglieranno sicuramente questo tipo di arredamento, poiché è quello che meglio si sposa con le loro abitudini e life style.

Per poterlo avere al meglio però, bisogna affidarsi a massimi esperti nel settore dell’arredo: scegliete dunque un negozio con esperienza alle spalle, in grado di seguirvi passo passo durante la progettazione d’interni.